L’impossibile diventa possibile: stampa 3D in rame

mercoledì 3 aprile 2019 Matt Hatch
DMLS Copper Part Protolabs

Fino a poco tempo fa, gli ingegneri di progetto che intendevano fabbricare pezzi in rame erano costretti a rivedere il proprio design e a chiedersi se una tale soluzione sarebbe stata effettivamente realizzabile.  In tali circostanze, la migliore opzione disponibile era la lavorazione CNC.

La stampa tridimensionale era sì utilizzabile per altri metalli, ma non era certo idonea alla fabbricazione di pezzi in rame.  Considerando le applicazioni abituali del rame, che è una lega dalla elevata conduttività termica ed elettrica, una tale situazione non era certo l’ideale ma il ventaglio di opzioni a disposizione rimaneva limitato.

Libertà di progettazione

Fortunatamente, però, la tecnologia continua a compiere passi avanti e ciò che non era possibile un anno fa oggi diventa una possibilità concreta. La stampa 3D in rame non è dunque più fantascienza, ma occorre ancora cercare in lungo in largo per trovare un fornitore che offra un tale servizio.

Permettici di darti una mano. Protolabs si impegna da sempre a ricercare e investire nelle ultime tecnologie disponibili in presenza di una effettiva esigenza del mercato,  ed è anche questo che ci distingue dai concorrenti.

DMLS Copper part Protolabs

Grazie alla Sinterizzazione laser diretta dei metalli (DMLS), possiamo ricorrere alla stampa 3D per realizzare pezzi in CuNi2SiCr, un rame basso-legato. Questo materiale offre un elevato livello di conduttività elettrica e termica unito a buone proprietà meccaniche e resistenza alla corrosione.  Ciò significa che può essere adoperato anche in contesti di lavoro ostili, in cui il rame pure non risulterebbe idoneo.

L’accesso alla stampa 3D mette a disposizione del progettista un ventaglio di nuove possibilità.  Mentre le tecniche di fabbricazione sottrattiva, come la lavorazione CNC, impongono alcune limitazioni nella realizzazione di geometrie complesse (quali canali interni o strutture a nido d’ape per ridurre il peso del pezzo), queste sono finalmente alla portata del tuo sistema CAD per giungere realmente nel ventunesimo secolo.

Pezzi realizzati rapidamente

Ancora meglio: se il tuo obiettivo è la produzione di prototipi o pezzi in volumi ridotti, il tuo modello complesso può essere caricato a partire da un file CAD e stampato in tempi rapidi, rendendo possibile la consegna di un pezzo funzionale nel giro di un paio di giorni.  Se sei alla ricerca del pezzo ideale, le nostre tempistiche ti permettono di commissionare diverse iterazioni dopo la fase di collaudo.  Senza contare che la capacità di rispettare anche le scadenze più serrate, per soddisfare esigenze di assemblaggio o produzione in volumi ridotti, può aiutare a fare contento il capo eliminando un po’ di stress.

DMLS Copper part Protolabs

Convenienza

La stampa 3D può rivelarsi anche più conveniente rispetto a tecnologie alternative per realizzare prototipi o pezzi in piccoli volumi.  Il processo implica infatti basse esigenze in termini di manodopera e, poiché si tratta di un processo additivo piuttosto che sottrattivo, utilizza meno materiale e produce una quantità di scarti inferiore.  Anzi, grazie alle caratteristiche intrinseche di questa tecnica di fabbricazione sarai persino in grado di progettare pezzi che richiedono un quantitativo di rame inferiore, risparmiando peso e preservando al tempo stesso le funzionalità necessarie.

È la soluzione migliore per me?

Se è vero che la stampa 3D di pezzi in rame apre le porte a un nuovo mondo di opportunità di progettazione, non è certo la risposta a ogni problema.  Per progetti e applicazioni specifici, la lavorazione CNC rappresenta ancora una soluzione più efficace.

Un esempio è rappresentato dalla realizzazione di volumi elevati di pezzi in rame (centinaia o migliaia di unità), per cui la lavorazione CNC potrebbe rivelarsi una tecnica più conveniente.  Inoltre, sebbene la stampa 3D consenta la realizzazione di geometrie interne complesse, la lavorazione CNC offre pur sempre tolleranze migliori, ovvero pari solitamente a 0,01 mm rispetto agli 0,1 - 0,2 mm della stampa tridimensionale. 

Desideri usufruire dei vantaggi di entrambe le tecniche? Poiché Protolabs mette a disposizione entrambe le tecnologie, siamo in grado di sottoporre il tuo pezzo in rame stampato in 3D a ulteriore lavorazione CNC, al fine di ottenere tolleranze di circa 0,025 mm. Rivolgiti ai nostri tecnici specializzati per ottenere una consulenza spassionata sulla soluzione più adatta in base alle esigenze del tuo progetto.