Auxtail

Azienda che progetta accessori innovativi per veicoli collabora con Proto Labs

 

La crescente popolarità del ciclismo ha portato ad un aumento della domanda di portabici, che consentono alle persone di trasportare ovunque le loro biciclette.  Tuttavia, non è sempre così facile identificare un portabici adatto ad un modello specifico di auto e di bicicletta.  Il problema, secondo il tecnico di design Craig Broadbent, fondatore di Auxtail, è che i ‘tradizionali’ metodi di fissaggio della bicicletta e del portabici ad una vettura sono tutt'altro che ideali. Craig riteneva che si dovesse trovare un nuovo modo, non solo per rendere più pratico l'utilizzo del portabici, ma anche per trasportare le biciclette in condizioni di sicurezza per tutti gli utenti della strada. Nel riconoscere questa come un'opportunità commerciale, Craig fondò Auxtail a maggio 2016 per sviluppare una soluzione di portabici più sicura ed efficace. Il risultato: EasyRide2.

Design e struttura di base

Anziché utilizzare la barra di traino o il montaggio sulla sponda/portellone posteriore, EasyRide 2 è collegato ad un accessorio fissato al porta paraurti del veicolo, nascosto ma estremamente robusto. Questo significa che il portabici è in grado di sostenere un peso maggiore rispetto al tradizionale approccio che utilizza la barra di traino, ma è anche più leggero e meno costoso da produrre.  

Avendo completato il design e le specifiche per la struttura di EasyRide2, per Auxtail la sfida consisteva nell'individuare la modalità di fissaggio delle biciclette al portabici.  Per proteggere il telaio delle biciclette, si è deciso di usare ruote e pneumatici come punti di ancoraggio. Poiché il processo di progettazione più impegnativo prevedeva di bloccare la ruota con una maniglia a ripresa e un dispositivo di rilascio, EasyRide2 doveva anche adattarsi alle diverse misure di ruote e pneumatici. Date le indispensabili considerazioni di sicurezza, Auxtail decise che il design richiedeva un programma di prototipazione gestito in modo rigoroso. Solo allora, con un prodotto pienamente testato, la produzione dell'utensileria per lo stampaggio a iniezione e la realizzazione del pezzo avrebbero potuto iniziare.

La collaborazione con Proto Labs

Auxtail progettò il dispositivo di blocco delle ruote utilizzando strumenti CAD e di analisi degli elementi finiti (FEA) e giunse al punto in cui poteva avviare la prototipazione dei tre componenti fondamentali. Craig ha dichiarato: “Sebbene avessimo valutato altri fornitori, siamo stati favorevolmente colpiti dal quello che Proto Labs ci poteva offrire; conoscevo già le capacità dell'azienda per via di altri contatti di lavoro. Una visita allo stabilimento di produzione non ha fatto altro che confermare la competenza tecnica e la vasta esperienza di Proto Labs nella prototipazione rapida e nella stampa 3D per il settore automotive; questi aspetti sono stati importanti ai fini della scelta dell'azienda quale partner privilegiato. Inoltre, il suo sistema di preventivazione online con feedback sul design integrato e interattivo, ci ha rassicurato sul fatto che avremmo potuto rispettare le tempistiche della fase di sviluppo del progetto.”

Per Auxtail l'esperienza della stretta collaborazione con Proto Labs si è rivelata particolarmente preziosa. La società ha potuto scegliere il materiale, specificare i requisiti del processo di produzione e i tempi di consegna, inviando online i modelli in formato CAD direttamente a Proto Labs. Considerazione importante è che sebbene il design originario di EasyRide2 sia rimasto pressoché invariato, su richiesta di Auxtail le due aziende si sono scambiate idee per perfezionare il prodotto prima di prendere le decisioni di produzione finali. Ogni variazione ha richiesto una specifica ed un preventivo modificati, che Proto Labs ha fornito il giorno stesso o quello successivo.

“Sapevamo che oltre ad eseguire i test di simulazione, avremmo dovuto provare il prototipo ‘sul campo’. Per svolgere con successo questo lavoro ed ottenere il risultato più preciso possibile era importante che il prototipo di EasyRide2 possedesse le stesse qualità che avrebbero caratterizzato i pezzi di produzione. Pertanto, Proto Labs ha realizzato un prodotto che offriva al 90% tali caratteristiche in termini di qualità del materiale. Questo per noi è stato un risultato eccellente, che ci ha consentito di passare alla fase successiva,” ha dichiarato Craig.

"Con Proto Labs abbiamo instaurato quello che considero un rapporto lavorativo molto positivo e reciprocamente proficuo.  Dobbiamo ancora lavorare su alcuni aspetti estetici per EasyRide2, ma ho piena fiducia nel fatto che Proto Labs sia in grado di realizzare quello di cui abbiamo bisogno."

Craig ed il suo team Auxtail si sono quindi recati al circuito di prove di Millibrook per sottoporre il prototipo di EasyRide2 ai test di resistenza. Collaudato a fondo affrontando superfici difficili e impegnative, il prodotto ha superato le prove a pieni voti.  Una volta completata positivamente questa fase, Auxtail ha potuto passare in tutta sicurezza alla produzione e ai preparativi per lo stampaggio a iniezione.

Un rapporto lavorativo che continua

“Con Proto Labs abbiamo instaurato quello che considero un rapporto lavorativo molto positivo e reciprocamente proficuo.  Dobbiamo ancora lavorare su alcuni aspetti estetici per EasyRide2, ma ho piena fiducia nel fatto che Proto Labs sia in grado di realizzare quello di cui abbiamo bisogno. I piani futuri includono lo sviluppo di una versione del prodotto in grado di alloggiare tre biciclette con altre opzioni di fissaggio posteriore attualmente in considerazione. Sebbene la progettazione degli elementi metallici sia relativamente semplice, lo sviluppo della maniglia, dei componenti di blocco e rilascio per applicazioni specifiche ci consentiranno di essere innovativi e offrire qualità e soluzioni esclusive agli utilizzatori,” ha aggiunto Craig. 

Auxtail si prepara al lancio di EasyRide2 sul mercato, previsto per il mese di agosto.  Proto Labs seguirà i progressi di questo prodotto con grande interesse.