Case Study Hero Image

Le funzionalità automatizzate di Protolabs hanno accelerato lo sviluppo iterativo di una unità di refrigerazione salvavita

La BrainCool è un'innovativa società di tecnologia medica svedese che sviluppa prodotti per il raffreddamento in caso di ictus, arresto cardiaco improvviso, mucosite orale, emicrania e lesioni cerebrali traumatiche. Nel 2018 dalla BrainCool è nata la PolarCool, una spin-off specializzata nel raffreddamento medico applicato ai settori dello sport e dell'atletica.

I prodotti BrainCool vengono utilizzati da personale sanitario addestrato, il sistema PolarCap®, invece, è stato sviluppato allo scopo di abbassare rapidamente e in modo controllato la temperatura del cervello dopo un trauma cranico, direttamente presso l'impianto sportivo in cui si verifica l'infortunio.

PolarCool's PolarCap® System

Commozioni cerebrali comuni nello sport

Purtroppo, ogni anno numerosi atleti subiscono un trauma cranico, in particolare in sport fisici di squadra come il calcio, il rugby, le arti marziali e l'hockey su ghiaccio.

Quando gli atleti sono sotto sforzo, la loro temperatura corporea e cerebrale spesso è elevata e se si feriscono alla testa, questa condizione rischia di aggravare qualsiasi danno cerebrale. La soluzione migliore in una situazione del genere è quella di abbassare rapidamente la temperatura del cervello inducendo quella che si chiama ipotermia, nello stesso modo in cui si applica il ghiaccio su una lesione muscolare. La differenza è che l'abbassamento della temperatura del cervello deve avvenire in condizioni controllate perché una diminuzione troppo rapida, ad esempio in un bagno di ghiaccio, rischierebbe di aggravare il danno.

Il sistema PolarCap è composto da un casco e da un'unità di raffreddamento portatile che ne consente un facile uso direttamente nell'impianto sportivo o nel luogo in cui si verifica l'infortunio, anche da parte di persone che non hanno una formazione medica. Un altro vantaggio del sistema PolarCap è che può essere utilizzato a scopo preventivo quando la commozione cerebrale è solo sospetta, fino a quando l'atleta non viene sottoposto a una visita medica di controllo, anche se successivamente si scopre che in effetti non vi è stato alcun trauma.

PolarCool's PolarCap® System

Tempi di recupero più rapidi

La maggior parte degli studi sperimentali e clinici condotti dimostra che il raffreddamento come metodo di trattamento delle commozioni cerebrali genera effetti positivi. Il sistema PolarCap è stato tra l'altro valutato in un ampio studio clinico sull'hockey su ghiaccio, i cui risultati mostrano che il tempo di recupero per i giocatori trattati si riduce in modo significativo. Notevole, e forse ancora più importante, è il fatto che detti risultati hanno evidenziato una diminuzione significativa (oltre il 70%) delle assenze prolungate dei giocatori sottoposti a trattamento con il freddo. Attualmente questo dispositivo viene utilizzato, tra gli altri, dalla Lega svedese di hockey che, dalla stagione 2018/2019, predispone la presenza di due sistemi PolarCap ad ogni partita. 

Erik Andersson è il CEO di PolarCool. È un ex giocatore professionista di hockey che, a causa di ripetute commozioni cerebrali, è stato costretto ad appendere i pattini al chiodo. Ritiene che molti sport abbiano un gran bisogno di questo tipo di soluzione. PolarCool ha già numerosi utenti in Europa, tra cui la vittoriosa squadra tedesca dell'Adler Mannheim e gli svizzeri Zurich SC e HC Davos. Inoltre, di recente ha stipulato un accordo con la squadra di calcio professionale Hammarby Football, che includerà l'uso del sistema PolarCap nei suoi protocolli di trattamento in caso di commozione cerebrale.

"Riteniamo che il sistema PolarCap abbia un grande potenziale in diversi sport in tutto il mondo. Purtroppo, accade spesso che sia i giocatori professionisti che i dilettanti vengano colpiti alla testa e i risultati della ricerca parlano da soli" ha detto Erik Andersson, CEO di PolarCool. "Per gli atleti professionisti, come lo ero io, è estremamente importante ridurre gli effetti delle commozioni ripetute. Inoltre, sia dal punto di vista della salute che dal punto di vista economico, è un vantaggio per la persona e per la squadra se il giocatore può riprendere a giocare prima. I risultati dimostrano che il sistema PolarCap migliora le possibilità in tal senso".

PolarCool's PolarCap® System

Processo di design digitale iterativo

L'agenzia di prodotti di design OIM Sweden è stata incaricata di progettare e sviluppare il PolarCap e ha lavorato a stretto contatto con Protolabs per definire il design ottimale dell'alloggiamento stampato a iniezione per l'unità di raffreddamento del sistema. Per i progettisti oggi è importante individuare rapidamente e facilmente le migliori soluzioni di design e accelerare il lancio dei prodotti sul mercato. La soluzione di preventivi automatizzata di Protolabs permette al cliente di caricare il progetto CAD attraverso il sito web, di ricevere un feedback diretto sulla produttività e sui costi e di ottenere i prototipi in appena un giorno.

"Grazie a questa funzionalità automatizzata di Protolabs, abbiamo scoperto tempestivamente che il primo progetto, con il coperchio fuso in un unico pezzo, non sarebbe stato fattibile, perché era troppo grande da produrre con i macchinari di stampaggio a iniezione", ha detto Arash Golshenas, co-fondatore e CTO di OIM. "Questa è un'informazione che è molto meglio scoprire all'inizio della fase di sviluppo, piuttosto che alla fine, poco prima che il prodotto vada in produzione. “

OIM ha sfruttato le funzionalità automatizzate di Protolabs durante tutto il processo di innovazione iterativa, per individuare le soluzioni ottimali. Alla fine del processo, abbiamo avuto anche l'opportunità di discutere più approfonditamente con i tecnici esperti dell'azienda, il che ha ulteriormente agevolato il progetto.

Arash ha spiegato: "Grazie agli strumenti online, siamo stati in grado di monitorare le ripercussioni delle variazioni di progetto sui costi. I miglioramenti in un'area del progetto a volte generano problemi da qualche altra parte. Potendo vedere le conseguenze di ogni modifica, siamo riusciti a ottenere un design ottimale. Inoltre, poter disporre dei tecnici esperti di Protolabs per discutere in modo approfondito durante la fase finale del progetto ha rappresentato un vantaggio importante".

“Abbiamo scelto Protolabs perché sono veloci ed efficienti e sono in grado di consegnare i prototipi molto rapidamente. Non c'è nessuno che possa batterli quando si tratta di stampaggio a iniezione."

"Abbiamo scelto Protolabs perché sono veloci ed efficienti e sono in grado di consegnare i prototipi molto rapidamente. Non c'è nessuno che possa batterli quando si tratta di stampaggio a iniezione. Il prodotto è stato sviluppato nella primavera del 2020, nel bel mezzo della pandemia, quindi era anche importante che il nostro partner di sviluppo non fosse troppo lontano. Quando il mondo è in stato di allarme, è più sicuro avere soluzioni vicino a casa", ha detto Arash.

Il CEO di PolarCool, Erik Andersson, ha concluso: "Il lavoro di sviluppo è stato cruciale per la creazione di un buon prodotto che può essere usato sul campo anche da personale non sanitario. E inoltre è economico da produrre. Siamo molto soddisfatti della collaborazione con Protolabs, perché è stata in grado di soddisfare ogni nostra esigenza".