Insight

Angolo di spoglia

Benevenuti alla masterclass

Insight - Masterclass videos Protolabs

La nostra serie di video Insight-Masterclass vi aiuterà a padroneggiare la produzione digitale.

Oltre ai nostri suggerimenti di progettazione mensili, pubblicheremo regolarmente un nuovo video - ognuno di essi vi darà una visione più approfondita di come progettare parti migliori. Tratteremo argomenti specifici come la scelta del giusto materiale di stampa 3D, l'ottimizzazione del vostro progetto per la lavorazione CNC, le finiture superficiali per i componenti stampati e molto altro ancora.

Quindi 'Join Us' e non perdetevi l'occasione.

 

Insight: Angolo di spoglia


20.03.2020

Transcript

Salve e benvenuti alla masterclass di questa settimana.

Questa settimana esamineremo come progettare correttamente un angolo di spoglia, e non parleremo soltanto di un piano solido.

Questa volta esamineremo come progettare correttamente un angolo di spoglia, e non parleremo soltanto di un piano solido.

Nel mondo dello stampaggio a iniezione della plastica l’angolo di spoglia è essenzialmente una rastremazione applicata alle superfici dei pezzi. Rappresenta una parte essenziale del design perché se lo ignorate completamente, i pezzi rischiano di avere una finitura estetica di scarsa qualità, con deformazioni causate dalle sollecitazioni dello stampaggio, e potrebbero non venire correttamente espulsi dallo stampo.

Un grosso problema da tutti i punti di vista.

Ecco alcuni suggerimenti per fare in modo che l’angolo di spoglia funzioni come deve.

Innanzitutto, inseritelo sin dall’inizio. È facile dimenticarsi di inserirlo nelle fasi iniziali del progetto, quando ottenete i prototipi da pezzi stampati 3D o lavorati meccanicamente, perché questi processi non lo richiedono. Ma se pianificate di utilizzare il vostro design per lo stampaggio a iniezione, potreste improvvisamente incontrare degli ostacoli. Vi rendete conto di dover inserire un angolo di spoglia, ma ora è troppo tardi: il design avrebbe già dovuto essere finito. Vi tocca tornare alla prototipazione...

Che incubo!

Dall’inizio del processo alla produzione finale, assicuratevi di progettare sempre tenendo in considerazione anche le esigenze future, non solo quelle immediate. Non mettetevi in difficoltà investendo tempo e denaro in un design che non funzionerà quando si tratta di procedere allo stampaggio.

Un altro aspetto da ricordare durante il processo di design è la scelta della finitura superficiale.

Questo perché una superficie molto goffrata rischia di bloccare il pezzo all’interno dello stampo. Ma un angolo di spoglia può evitarlo. Permette al pezzo di muoversi senza che la goffratura aderisca alla superficie dello stampo, ma tanto più goffrata è la finitura, tanto maggiore deve essere l’angolo di spoglia.

Questo è uno dei molti fattori da considerare quando decidete di quale angolo di spoglia avete bisogno. A volte la scelta può essere difficile, perché non esiste un solo angolo di spoglia adatto a qualunque tipo di geometria, materiale, spessore di parete e a tutti quegli altri fattori. Fortunatamente, ecco alcune semplici regole, o meglio, linee guida, che potete seguire per avere il corretto angolo di spoglia.

La più importante consiste nell’applicare, nella progettazione di un pezzo, il più ampio angolo di spoglia possibile. Come regola generale, un grado ogni 2,54 mm di profondità della cavità, ma questo può variare a seconda dei fattori che ho citato in precedenza.

Se avete una chiusura o una finitura lievemente goffrata, ci vogliono almeno 3 gradi, ma se la finitura è molto goffrata, ce ne vogliono almeno 5.

Nei pezzi in cui un angolo di spoglia può ridurre le prestazioni, nei quali avete ad esempio bisogno di una faccia verticale, è sempre meglio includerne uno, anche se piccolo. Ma se vi trovate in una situazione come questa, la cosa migliore è parlare con il produttore prima di procedere. Egli saprà consigliarvi a seconda dei materiali, della goffratura, ecc.

Un altro pezzo al quale può risultare difficile aggiungere un angolo di spoglia sono gli involucri. Se non lo applicate correttamente, potrete avere profonde nervature nello stampo che complicano ogni passo, dall’espulsione alla finitura.

Valutate quindi un approccio nucleo-impronta alla progettazione: in questo modo si aprono la cavità dello stampo e il nucleo per favorirne la lucidatura, si accelerano i tempi di produzione e, in generale, si facilita il processo di stampaggio.

L'inserimento di un angolo di spoglia ad un involucro può creare problemi se non viene applicato correttamente. Quando si applica l'angolo di spoglia alle pareti interne ed esterne, progettate queste pareti parallele tra loro per evitare profonde nervature nello stampo che rendono più difficile lo sfiato, l'espulsione, la finitura e la produzione dello stampo stesso.

 È facile seguire l’ultimo suggerimento che vi darò oggi perché, solitamente, è gratuito. Il vostro fornitore dovrebbe condurre un’analisi gratuita della fattibilità (DFM) sui modelli CAD. Vi dovrebbe fornire molte informazioni ed evidenziare le aree del design che richiedono un angolo di spoglia.

Si tratta di un ottimo controllo della qualità ed esorto tutti a servirsene.

È tutto per oggi. Spero che lo abbiate trovato interessante.

A venerdì prossimo!

Con un ringraziamento speciale a Natalie Constable.

 

Altre Videos >

Iscriviti ai nostri videos"Insights-Masterclass"

Iscriviti ora e non perdere mai i nostri videos Insight -Masterclass

Clicca qui

Contenuti correlati