Interview con Ralf Kager, Supply Chain Manager

Postato su giovedì 30 giugno 2022 Da Protolabs

Come ti chiami e qual è la tua posizione in Protolabs?

Mi chiamo Ralf Kager e sono Supply Chain Manager nel nostro stabilimento di stampa 3D a Putzbrunn, in Germania. Sono responsabile dei reparti acquisti e logistica. Ho iniziato nel 2015 come project manager per un cliente di primo piano del settore automobilistico, poi mi sono specializzato come ingegnere della qualità clienti addetto alla gestione dei reclami tecnici, per passare infine a ricoprire il mio ruolo attuale nel 2021.

Com'è la tua giornata di lavoro tipo?

La mia giornata tipo si divide tra il lavoro di gestione/strategia e questioni molto "pratiche", di supporto al mio team nelle attività quotidiane. Sono ancora coinvolto in molti processi operativi e mi occupo dell'inserimento nei nostri sistemi e della formazione dei membri della mia squadra. Lavoro anche con altri reparti per migliorare i processi e semplificare la vita lavorativa dei team. Il mio obiettivo per il futuro è il 

miglioramento e la digitalizzazione dei nostri processi, così come la professionalizzazione dei miei collaboratori.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Il fatto di poter lavorare in modo indipendente e di fornire un contributo con le mie idee. Ho il pieno appoggio e la fiducia del mio manager. È stato sempre così durante tutta la mia carriera in Protolabs e questa è una cosa che ho sempre apprezzato. C'è molta fiducia, posso proporre idee e anche mettere in discussione le cose in modo critico. Non abbiamo linee guida rigide imposte dall'alto che devi limitarti a rispettare. In qualità di responsabile di due team, sono libero di mettere in pratica le mie idee per far progredire questi reparti. Penso che sia fantastico e lo apprezzo molto.

Qual è la tua routine preferita per la pausa pranzo?

Preferisco trascorrere la pausa pranzo con colleghi diversi, soprattutto in mensa. Mi assicuro di non pranzare sempre con le stesse persone e non solo con il mio team, ma anche di mantenere i contatti con altri colleghi di diverse aree dell'azienda. 

Qual è la cosa più singolare su cui hai lavorato alla Protolabs finora?

Ce ne sono diverse. Durante il mio primo incarico, ho lavorato a un progetto molto grande e complesso per un importante cliente del settore automobilistico. La cosa interessante è che abbiamo installato tutte le nostre tecnologie in quest'ordine e abbiamo pianificato tutto il progetto dalla A alla Z. Come ingegnere della qualità clienti, ho dovuto gestire un reclamo di un cliente più piccolo, che alla fine siamo riusciti a conquistare grazie al nostro approccio proattivo. Questo cliente continua ancora oggi a utilizzare i nostri macchinari. E attualmente è l'ottimizzazione e la digitalizzazione dei flussi di acquisto e di logistica, per i quali devo mettere in discussione l'intero processo e coinvolgere altri reparti.

Perché hai scelto Protolabs?

Prima lavoravo per un cliente ed è così che sono entrato in contatto con Protolabs. Poi una cosa tira l'altra e durante il colloquio mi sono convinto che qui avrei potuto trovare buone opportunità per il mio futuro. E in effetti è stato così.

Quale consiglio daresti a te stesso guardando indietro ai tuoi inizi alla Protolabs?

Il mio consiglio è di fare tutto nello stesso modo in cui l'ho fatto io. Mi sono accostato al mio nuovo incarico con la mente aperta, ho preso appunti su tutto, volevo conoscere l'azienda ed ero interessato alle tecnologie. E se possiamo girare la domanda, il consiglio che darei a qualcun altro, è di fare esattamente questo: provare interesse, essere aperti, assorbire tutto e anche essere aperti ai propri colleghi e ricorrere alla loro esperienza.

Descrivi in 3 parole cosa significa per te Protolabs.

Futuro. Solidarietà. Famiglia.

 

Ralf Kager, Supply Chain Manager di Protolabs è stato intervistato da Magdalena Maehrlein, Talent Acquisition Partner Europe di Protolabs. Questa intervista è stata condotta in tedesco e tradotta in italiano.